FeLV – Virus della leucemia felina.

Si tratta di un virus che colpisce i gatti provocando patologie molto diversificate: anemia, malattia epatica o intestinale, disturbi della riproduzione, cancro … Inoltre il gatto FeLV positivo ha un sistema immunitario indebolito quindi è molto soggetto ad infezioni secondarie

La diagnosi di un’infezione da FeLV avviene mediante analisi del sangue. Il metodo utilizzato più comunemente è il metodo ‘ELISA’, che può essere effettuato rapidamente in clinica veterinaria. La vaccinazione contro la FeLV non incide sul risultato dell’esame perchè questo non tiene conto degli anticorpi.

L’allevamento Sua Maestà Cattery effettua periodicamente i test sui riproduttori per verificare che siano esenti dal virus FeLV.

In caso di esito positivo o incerto con il metodo ELISA, è bene effettuare indagini più approfondite mediante PCR.

Questo virus è presente nel sangue e nella saliva dei gatti infetti. Si tratta di un virus molto fragile che non sopravvive fuori dall’organismo del gatto. La via di trasmissione più frequente è il contatto con la saliva infetta: morsi, ciotole comuni, leccate in generale …

Esiste un vaccino contro la FeLV che deve essere somministrato però solo ai gatti che presentano un vero rischio di infezione come, ad esempio, gatti che abbiano accesso all’esterno.

Esistono infatti studi scientifici che evidenziano un aumento di neoplasie da inoculo (tumori causati da iniezioni) strettamente legati alle vaccinazioni contro la FELV, per cui se un gatto non deve entrare in contatto con gatti a rischio la vaccinazione è sconsigliata.

La Felv è incurabile e purtroppo porta alla morte del gatto nel giro di alcuni anni. Per questa malattia sembra non essere neppure utile la somministrazione di Interferone che, per altre malattie invece sembra, dare discreti risultati.