La scelta del cucciolo.

Il cucciolo che sceglierai sarà un compagno di vita per molti anni, è quindi importante che la scelta sia ben ragionata.

Se hai deciso di accogliere in casa un cucciolo con pedigree, il primo consiglio è quello di informarti molto sulla razza. Devi essere consapevole dell’impegno, dello spazio e delle particolari cure che questa razza necessita. Valuta attentamente se questa razza è compatibile con le tue possibilità di tempo e spazio.

Il persiano ad esempio è un gatto che vive serenamente in casa, non ha bisogno di grandi spazi, ma è necessario pettinarlo e pulirgli gli occhi quotidianamente.

Informati anche su eventuali malattie specifiche della razza, così saprai quali esami richiedere all’allevatore a cui ti rivolgerai.

Inoltre se possibile visita le esposizioni feline, qui avrai la possibilità di vedere bellissimi esemplari della razza che ti piace e conoscere di persona gli allevatori.

Quando ti rivolgerai ad un allevatore per acquistare un cucciolo, è molto probabile che la prima cosa che ti verrà chiesta sarà quale tipologia di gatto stai cercando.

Cerchi un cucciolo da compagnia, da esposizione o da riproduzione?

Se cerchi un gattino semplicemente da coccolare, la cosa più importante è che abbia soprattutto un magnifico carattere. In questo caso l’allevatore ti proporrà un cucciolo da compagnia che, anche se non mostrasse le caratteristiche richieste ad un esemplare da esposizione, potrebbe essere il giusto compagno di casa per te.

Se invece vuoi avvicinarti al mondo delle esposizioni dovrai chiedere cucciolo da esposizione. Deve essere un cucciolo con caratteristiche fisiche il più possibile aderenti allo standard di razza che ha possibilità di ottenere buoni risultati espositivi.

I cuccioli da compagnia e, salvo accordi differenti, anche quelli da esposizione, vengono sempre ceduti con obbligo di sterilizzazione. Quindi se desideri un cucciolo che potrai far riprodurre devi specificarlo all’allevatore.

Un cucciolo da riproduzione è un cucciolo il cui fenotipo (caratteri visibili) può non essere pienamente aderente allo standard, ma che deve necessariamente essere portatore di un genotipo (corredo genetico) importante. Un esemplare da riproduzione deve quindi essere frutto di generazioni di campioni. Deve essere un bel gatto e di buon carattere, con caratteristiche fisiche che possano compensare gli eventuali “difetti” del gatto con cui dovrà accoppiarsi.

Inutile dire che l’impegno economico richiesto per l’acquisto del cucciolo dipende dalla tipologia che cerchi.